venerdì 13 aprile 2018

INIZIARE BENE UN DISEGNO AD AEROGRAFO – (PARTE 2)


Nella parte uno, ho cercato di suggerire come impostare una buona immagine, ora,dovremo riportare questa immagine, sul cartoncino per poi lavorarla ad aerografo, ed i metodi per farlo, sono diversi.

Vediamone alcuni:




CARTA GRAFITE – è un foglio di carta coperta da uno strato di grafite, e si adopera come la vecchia carta carbone, posizionata fra la fotocopia dell’immagine scelta ed il foglio da disegno. Come sistema da riporto, non è male, poco costoso e di facile attuazione. Attenzione a non calzare troppo mentre ricalcate, il segno lasciato sul cartoncino, potrebbe essere difficile da cancellare.




EPISCOPIO -  è un dispositivo ottico che permette di proiettare su un supporto, quale ad esempio uno schermo di proiezione o un muro, l'immagine su cui poggia l’episcopio,  un libro, una fotografia, stampe, giornali. Il problema è che il proiettore è di piccole dimensioni, e tali devono essere anche le immagini da proiettare. 





LAVAGNA LUMINOSA – simile all’episcopio, è un dispositivo su cui viene poggiato un disegno su lucido, il quale viene  retro-illuminato e proiettato su muro o schermo, ne deriva che l’immagine che proiettate, deve essere trasparente,come una diapositiva, oppure un disegno a china su di un lucido.




PROIETTORE DIAPOSITIVE – classico proiettore per diapositive fotografiche, oramai in disuso, come le diapositive, inoltre è complicato poter ottenere le diapositive data la scarsità di laboratori di stampa senza contare il costo esorbitante per ottenerle.



RICALCO TRAMITE PIANO LUMINOSO - metodo tra i più sfruttati, si tratta infatti di ricalcare il disegno o la fotocopia, ponendola sopra un piano trasparente(vetro o plexiglass) illuminato da sotto tramite un neon o lampada. Anche il vetro della vostra finestra è un piano luminoso. Per poter sfruttare bene questo metodo, dovrete disporre di disegni su carta leggera, se troppo pesanti, faticherete a vedere in trasparenza.



STAMPA DIGITALE - FOTOCOPIA - di questo metodo ne ho parlato nel post "INIZIARE BENE UN DISEGNO AD AEROGRAFO – PARTE 1".  

 




Nessun commento:

Posta un commento